Primo soccorso per punture di insetto

Consigli per non rovinarsi le vacanze!

Con l’arrivo della bella stagione si ripresentano le zanzare. 
La loro puntura è incredibilmente pruriginosa perchè, per poter succhiare meglio il nostro sangue ed evitare che si coaguli, quando pungono iniettano la loro saliva che ha proprietà anticoagulanti e mantiene il sangueliquido. La saliva causa anche il rilascio di istamina da parte nostra con successivo prurito, arrossamento e gonfiore e la formazione del caratteristico pomfo.

Prevenire è meglio che curare 

1. Non creare zone ospitali per le zanzare: evita la formazione di acqua stagnante nel tuo giardino o balcone 

2. Utilizza per la protezione della casa zanzariere e dissuasori a ultrasuoni 

3. Negli orari pomeridiani e serali se sei all’aperto usa indumenti freschi e chiari, perché il sudore e i colori scuri possono attirare le zanzare 

4. Esistono molti spray e lozioni naturali in commercio che con il loro odore forte a contatto con la pelle scoraggiano il fastidioso insetto

Nonostante tutte le attenzioni sei stato punto?

Se non sei un soggetto allergico non preoccuparti: prurito e bruciore scompariranno nel giro di qualche giorno, nel frattempo ecco cosa può aiutare. 

1. Appena avverti la puntura applica del ghiaccio sulla zona per un effetto calmante e anestetizzante 

2. Non grattare la zona 

3. Lava e disinfetta il pomfo per evitare infezioni e per rimuovere residui di repellente precedentemente usato 

4. Se hai ancora molto fastidio puoi usare una pomata antistaminica o cortisonica, sotto consiglio del tuo medico.