GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE

RISPOSTA ALLE DOMANDE PIÙ FREQUENTI



1) PERCHÉ DONARE?
Per salvare vite umane.In quali occasioni? Nel primo soccorso, in numerosi interventi chirurgici, nei trapianti d’organo e nella cura di malattie ematologiche e oncologiche, nelle immunodeficienze, nell’anemia cronica e nell’emofilia.

2) CHI PUÒ DONARE?
Età: tra i 18 e i 65 anniCostituzione fisica: peso superiore a 50 kg Buon stato di salute e stile di vita sano.

3) QUANTE VOLTE POSSO DONARE ALL'ANNO?
4 se sei uomo2 se sei donna

4) COSA SUCCEDE QUANDO VADO A DONARE?
Ti verrà fatto un colloquio da un medico e compilerai un questionario per valutare la tua idoneità. La mattina della donazione dovrai presentarti dopo aver fatto una leggera colazione a base di frutta o bevande poco zuccherate.  È preferibile non consumare latte e derivati prima di donare il sangue.

5) QUALI VANTAGGI HA UN DONATORE?
Donando regolarmente il sangue hai controlli del tuo stato di salute. Vengono eseguiti l’ematocrito e test sierologici per rilevare la presenza di virus dell’epatite B, C, virus HIV e altri ancora per garantire la sicurezza a chi dona e a chi riceve. 

Come donatore hai diritto all’astensione dal lavoro per la giornata in cui effettui la donazione e la giornata ti viene normalmente retribuita.

Per donare puoi contattare il comitato della croce rossa italiana oppure la sede Avis più vicina.