Esami del sangue perfetti

Le 6 regole per prepararsi

Vediamo insieme come prepararci al meglio.
 1) DIGIUNO
Per molti esami come glicemia, profilo lipidico, insulina e glucagone, creatinina, sideremia, acido folico, vitamina B12, acidi biliari e anticorpi è necessario un digiuno di almeno 8 ore.
Puoi bere acqua naturale o frizzante in quantità moderata per mantenere una buona idratazione.

2) ALIMENTAZIONE 
Nei giorni che precedono il prelievo segui la tua dieta abituale evitando brusche variazioni dell'apporto calorico.
La carne può influenzare i risultati di azotemia e creatinina.
I grassi e i fritti possono alterare il profilo lipidico, in particolare trigliceridi.Non esagerare! 

3) FUMO, BEVANDE CON CAFFEINA, ALCOOL
Astieniti nelle 12 ore precedenti gli esami per non influire su ematocrito e volemia.

4) ESERCIZIO FISICO
Il giorno prima dell'esame evita sforzi fisici intensi perché determinano significative alterazioni degli analiti, in particolare: CPK, LDH e creatinina.
In caso di sudorazione abbondante reintegra i liquidi perduti. 

5) STRESS, TRAUMI, STATI INFIAMMATORI, VOMITO O DIARREA 
Possono alterare i parametri ematici come glicemia, cortisolo, ematocrito.
Comunica all’infermiere che effettuerà l’esame se hai avuto uno di questi episodi il giorno precedente all'esame.

6) POSIZIONE
Nel passaggio dalla posizione supina a quella eretta si modificano il volume plasmatico e la concentrazione di alcuni analiti come calcio, magnesio, fosforo, bilirubina, proteine totali, sideremia, transaminasi e assetto lipidico.È buona norma rimanere seduti i 15 minuti che precedono il prelievo di sangue.

Queste sono delle indicazioni carattere generale ma alcune analisi possono imporre precauzioni completamente diverse o non richiederne affatto. 
Se hai dei dubbi chiedi al tuo medico di fiducia!